Napoli Film Festival – i Premi 2015

Vincitori dei Concorsi Napoli Film Festival 2015

‪#‎ilcinemacontrolajella‬ ‪#‎17napolifilmfestival‬

Emanuele Galbiati
Domenico Livigni
Maria Federica Topa
Vincenzina Willson Cornetta

‪#‎napolifilmfestival‬ • Photo contest 2015

Valeria Bellusci

Concorso ‪#‎EuropaMediterraneo‬

Menzione speciale
“Blue Lips” di Daniela De Carlo, Julieta Lima, Gustavo Lipzstein, Antonello Novellino, Nacho Ruiperez, Nobuo Shima

Vesuvio Awards
“Matterhorn” di Diederik Ebbinge

Concorso ‪#‎FOTOgrammi‬

Premio under 35 – Corriere del Mezzogiorno
“Pasta e ceci” di Carmela Ruggiero I soliti ignoti

Vesuvio Awards
“La ragazza con la pistola – Fuga” di Davide Toniolo La ragazza con la pistola

‪#‎SchermoNapoliScuola‬

Premio dire fare giovani
“Le faremo sapere” di Enzo Morzillo I.S.I.S. Don Gnocchi di Maddaloni (Ce)

Categoria 5-14
“Notre Dame de Ponticelli” di Mena Solipano I. C. San Giovanni Bosco di Napoli, classe V C

Categoria 14-18
“Outside school hours” di Claudio D’Avascio Liceo statale Don Lorenzo Milani di Napoli

Vesuvio Awards
“Outside school hours” di Claudio D’Avascio Liceo statale Don Lorenzo Milani di Napoli

‪#‎SchermoNapoliCorti‬

Menzione speciale Miglior Attrice
Giusy Lodi in “Bellissima”

Menzione speciale Miglior Attore
Gianfelice Imparato in “La smorfia”

Miglior Animazione
“Facing off” di Maria Di Razza

Miglior Autoproduzione
“Per un’ora d’amore” di Edgardo Pistone

Menzione speciale Miglior Produzione
“L’ultimo viaggio” di Valeria Luchetti

Miglior Produzione
“Nuvola” di Giulio Mastromauro

Vesuvio Awards
“Teatro” di Ivan Ruiz Flores

Segnalazione ai Nastri d’Argento
“Facing off” di Maria Di Razza
“Nuvola” di Giulio Mastromauro
“Per un’ora d’amore” di Edgardo Pistone
“Teatro” di Ivan Ruiz Flores
“L’ultimo viaggio” di Valeria Luchetti

‪#‎SchermoNapoliDoc‬

Premio Cinemaitaliano.info
“Tempo pieno” di Lorenzo Cioffi

Premio Miglior Reportage Corriere del Mezzogiorno
“Cella zero” di Salvatore Esposito

Premio Lab80
“Costellazioni” di Luigi Cuomo

Miglior Autoproduzione
“La parte che resta” di Cristiano Regina

Miglior Produzione
“Stay” di Giovanni Sorrentino

Vesuvio Awards
“Costellazioni” di Luigi Cuomo

_

reportage fotografico a cura di Francesco Meff, Roberto Della Noce, Marco Alessi.

_

17° Napoli Film Festival
28 settembre // 4 ottobre 2015

www.napolifilmfestival.com
info@napolifilmfestival.com

segui #napolifilmfestival sui social media

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/foto-gallery/campania/15_ottobre_05/napoli-film-festival-tutti-premiati-c5e62e2a-6b3f-11e5-a8f5-e4c2ee75edc4.shtmlIlaria Urbani

Posted by Maria Di Razza on Lunedì 5 ottobre 2015

Maratona Cinema – I festival a Napoli

a settembre a dicembre 2015

Riparte la stagione dei festival di cinema a Napoli

foto conf. stampa cfccL’Assessorato alla Cultura e al Turismo è ancora una volta lieto di accompagnare e promuovere lo sforzo di coordinamento che i vari organizzatori continuano a portare avanti con passione e energia dopo la prima esperienza di rete dello scorso anno. Obiettivo comune è la diffusione della cultura cinematografica quale mezzo di conoscenza e approfondimento non solo artistico, ma anche sociale, antropologico, politico, di attualità, tramite opere che offrono nuovi sguardi e occasioni di riflessione tralasciate dai circuiti commerciali.
Da settembre a dicembre, in un’ideale maratona della durata di circa ottanta giorni, ci sarà un programma unico di eventi pur conservando ciascun festival la sua identità e cifra stilistica.
Inizia il Napoli Film Festival (XVII edizione), il 28 settembre, con un omaggio al regista dell’anno, il napoletano Mario Martone, organizzando  una serata incontro con il pubblico e una retrospettiva a lui dedicata. Previsti altri ospiti importanti quali il regista Francesco Munzi, e Marco Risi, Libero de Rienzo e Andrea Purgatori per ricordare il giornalista Giancarlo Siani a trent’anni dalla sua uccisione. Il NFF cederà idealmente la staffetta a Artecinema che inaugura la sua 20ª edizione il 22 ottobre al Teatro San Carlo con i film in prima nazionale Art War di Marco Wilms sull’arte dei graffiti come unico strumento di contestazione in Egitto, durante la primavera araba e il film Jeff Koons: Diary of a Seducer di Jill Nicholls attraverso
il quale si seguirà uno dei più controversi artisti del nostro tempo durante la preparazione delle recenti mostre al Whitney Museum di New York e al Centre Pompidou di Parigi.
Venezia a Napoli. Il cinema esteso si terrà dal 22 al 25 ottobre 2015.
La quinta edizione della rassegna cinematografica proporrà in numerose sale del capoluogo campano una selezione di film tra le opere presentate all’ultima Mostra Internazionale di arte cinematografica di Venezia. Cinematografie lontane, film in lingua originale, dialoghi con i protagonisti. Evento di punta, in esclusiva nazionale, la proiezione del film Rabin, the last day, del maestro israelianio Amos Gitai, il 2 ottobre alle 20.30 al Cinema Metropolitan, serata in collaborazione con il NFF; per l’occasione, l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli consegnerà al regista un attestato di benemerenza.
Il Festival del Cinema dei Diritti Umani (VIII edizione) si svolgerà dal 9 al 14 novembre in vari luoghi della città per proporre, attraverso proiezioni, incontri e testimonianze, l’idea di “Napoli, Capitale dei Diritti Umani”, un obiettivo ambizioso che rende omaggio alla cinematografia dei popoli in cammino verso la democrazia.
Il Festival del cortometraggio ‘O Curt, dal 18 al 21 novembre, offrirà una finestra sul mondo del cinema breve con le sue cinque sezioni competitive e opere provenienti da tutti i continenti; il
meglio della produzione internazionale a cura degli Istituti di Cultura; ospite di quest’anno il regista culto Victor Erice.
OMOVIES il primo Festival LGBTQ (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender e Questioning) del Sud Italia, parla d’amore e delle sue differenze. L’aspetto originale è il Questioning, che vuol dire porsi domande riguardo un tema, elemento chiave di apertura e condivisione delle tematiche LGBT. Si svolgerà nel mese di dicembre, preceduto daOMOVIES@SCHOOL, rassegna  educational contro il bullismo.

continua la lettura sul sito del Comune di Napoli


MaratonaCinema_427x327_ok_bz

OMOVIES VII chiude a Napoli gli 80 giorni di Cinema – Di Nino Daniele ass. Comune di Napoli alla Cultura

80giorni
Sapevamo bene che l’autunno a Napoli, per chissà quale strana ragione che certamente gli specialisti potranno aiutarci a indagare, è la stagione del cinema, o meglio delle rassegne cinematografiche. Quest’anno, tuttavia, il numero ed il rilievo degli appuntamenti dedicati al cinema sono risultati così evidenti da imporre all’Assessorato alla Cultura del Comune, interfaccia ed interlocutore di tutti, l’evidenza di un fatto nuovo.
Alcune delle iniziative presentate in questo programma sono recenti ma già radicate, come Venezia a Napoli, altre si propongono da pochi anni, ma molte sono relativamente “antiche” come il Napolifilmfestival, uno degli appuntamenti ormai tradizionali ed attesi nel calendario della città, Artecinema, il Festival del Cinema dei Diritti Umani. Nel corso degli anni le iniziative si sono moltiplicate, ciascuna con un suo preciso carattere, con un indirizzo determinato ma capaci tutte, svolgendo le proprie tematiche, di rivolgersi ad un pubblico ampio e, tendenzialmente, a tutti gli appassionati di cinema.
Le ben nove rassegne presentate in questo programma con i loro numerosissimi appuntamenti non sono e non possono restare iniziative isolate tra loro, destinate ciascuna ad un pubblico particolare; esse sono di fatto l’apertura della stagione del cinema a Napoli, gli 80 giorni appunto, grande contenitore da offrire ai napoletani ma anche ai tanti turisti curiosi che affollano la nostra città come occasioni variegate e interessanti di conoscenza, di svago e di cultura.
Ringrazio per il loro lavoro i singoli organizzatori. Ciascuna delle rassegne è ricca e fortemente caratterizzata ed è giusto che conservi la sua specificità, eppure auguro a noi tutti e alla città che lo sforzo unitario tentato quest’anno per presentarle insieme in un unico cartellone sia l’inizio a Napoli di una nuova e bella tradizione, quella appunto della stagione del cinema, in tutta la sua ricchezza di contenuti e di linguaggi.
Buona visione!
Nino Daniele
Assessore alla Cultura e al Turismo

 fonte

Le Cose Belle di A. Ferrante al cinema La Perla di Napoli

da Giuseppe Borrone

Le cose belle, il premiato documentario di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, festeggia la sua quarta settimana consecutiva di proiezione nelle sale con una serata speciale in programma al cinema La Perla di Napoli. Venerdì 18 luglio, il cast tecnico e artistico del film interverrà agli spettacoli delle ore 20.40 e 22.30 per incontrare il pubblico napoletano. Introduce il critico e giornalista cinematografico Alberto Castellano. Ingresso € 4,50 (€ 3,00 per gli abbonati al Cineforum La Perla).

Ambientata nei quartieri popolari di Napoli, l’opera di Ferrente e Piperno, prodotta tra gli altri dalla Parallelo 41 di Antonella Di Nocera e recente vincitrice del riconoscimento speciale per il miglior docu-film ai Nastri d’Argento, mostra la fatica e la bellezza di crescere al Sud in un film dal vero che narra tredici anni di vita.

Quella di Adele, Enzo, Fabio e Silvana, raccontati in due momenti fondamentali delle loro esistenze: la prima giovinezza e l’inizio dell’età adulta, in un film che mescola il tempo della vita ed il tempo del cinema. La dignità dei giovani e le responsabilità degli adulti in una Napoli, immersa in quel suo tessuto magmatico, dove il bene e il male vivono in prossimità, dando un volto alla complessità dell’esperienza umana.

Quando nel 1999 Agostino Ferrente e Giovanni Piperno realizzarono Intervista a mia madre, un documentario per Rai Tre che voleva raccontare dei frammenti di adolescenza a Napoli, ai loro quattro protagonisti chiesero come immaginassero il proprio futuro: loro risposero con gli occhi pieni di quella luce speciale che solo a quell’età possiede chi ancora sogna “le cose belle” e con quell’autoironia tipica della cultura partenopea che li aiuta a sdrammatizzare, esorcizzare e talvolta rimuovere gli aspetti problematici della vita. Al tempo stesso da quegli occhi traspariva una traccia di scaramantico disincanto.

Dieci anni dopo, passando dalla Napoli del rinascimento culturale, che attirava artisti da tutto il mondo, a quella sommersa dall’immondizia, a quella di oggi piena di fermento e talenti, ma con il degrado sempre nascosto nelle pieghe della quotidianità, i registi sono tornati a filmare i loro quattro protagonisti per un arco di quattro anni: l’auto-ironia ha ceduto il posto al realismo. Alle “cose belle” Fabio, Enzo, Adele e Silvana non credono più. O forse hanno imparato a non cercarle nel futuro o nel passato, ma nell’incerto vivere della loro giornata, nella lotta per un’esistenza, o sarebbe meglio dire resistenza, difficile ma dignitosa.

Per informazioni:
Cine Teatro La Perla Multisala – Via Nuova Agnano, 35 – 80125 Napoli.
Tel. 081/5701712 – www.cineteatrolaperla.it – info@cineteatrolaperla.it

Leggi tutto

Premio Nazionale Bernardino Zapponi – il Bando 2014

Bando 2014 (X edizione)

Decima edizione 2014

1. Caserta Film Commission e Gothic Produzioni Audiovisive bandiscono la decima edizione del Premio Nazionale “Bernardino Zapponi” per cortometraggi. Il Premio Nazionale Bernardino Zapponi per cortometraggi è membro del Coordinamento Festival Cinematografici della Campania (visita il sito). 

Il Premio  pone come obiettivo la promozione e la diffusione della cultura cinematografica attraverso l’arte del cortometraggio, esaltando maggiormente le locations in esso rappresentate, nel privilegiare e enfatizzare l’importanza della scelta dei luoghi come veicolo di conoscenza dei territori in un nuovo modo di fare cultura cinematografica, con allestimenti per le proiezioni e le premiazioni delle opere, tra le bellezze paesaggistiche, architettoniche e monumentali, nella riconsiderazione più utile e fruibile degli usi e delle tradizioni locali non sottovalutando gli altri aspetti tecnici dell’opere stesse in termini di qualità della sceneggiatura, della fotografia e della regia e delle locations. Bernardino Zapponi (1927-2000) è stato una delle figure più eminenti della sceneggiatura italiana del secondo dopoguerra. Candidato all’Oscar per la migliore sceneggiatura con “Il Casanova” di Federico Fellini, ha collaborato con il regista de “La dolce vita” dal 1967 al 1980 scrivendo alcune delle sue opere maggiori. Ha inoltre lasciato la sua inconfondibile impronta in sceneggiature per Dino Risi, Dario Argento (“Profondo Rosso”), Monicelli, Comencini, Bolognini e molti altri. Il presente premio ha il fine di ampliare la conoscenza della sua opera e perpetuare la sua memoria.

2. In questa decima edizione sono  istituite le seguenti sezioni del Premio:

2.1 Una sezione per cortometraggi appartenenti a tutti i generi;(*)

2.2 Una sezione per cortometraggi appartenenti al genere “Horror”;(*)

2.3 Un sezione di sceneggiatura per cortometraggio.(**)

(**) Regolamento per le sceneggiature per cortometraggio in concorso:

sul sito a questo indirizzo:http://www.casertafilmcommission.it/

ACdiD :Meraviglioso il film vincitore della sezione FICTION di Arantxa Echevarria

Il film vincitore della sezione Fiction del Festival a corto di donne  é De Noche u de Pronto (ES) di Arantxa Echevarria .image Questo film mi ha molto convinto. La motivazione è stata letta da Enzo Moscato con Aurora Spinosa ed Antonella Stefanucci componenti della giuria fiction. A ritirare il premio la regista Arancia la regista e la prodruttrice del cortometraggio. Agli organizzatori va il nostro plauso per la splendida atmosfera e per la grande qualità di tutta la manifestazione .