D&G, aiutateci a costruire una RAINBOW Film & Video Factory #MadeinNaples

cropped-IMG_0417-cc-1.png

08 Luglio , 17 : 29 (ANSA) – NAPOLI, 8 LUG

“Chiediamo a Stefano e a Domenico prima che a D&G, di dare un segnale forte sia a Napoli che alla comunità LGBT della quale siamo a servizio, di come possano sostenere attività culturali importanti come Omovies, il Festival di Cinema Omosessuale Transgender e Questioning“. Lo afferma in una nota Carlo Cremona presidente dall’associazione di promozione sociale i Ken che organizza la rassegna cinematografica a Napoli.

Cremona sottolinea:

i Ken – dice – è orgogliosa che due persone di successo come Stefano Gabbana e Domenico Dolce protagonisti di questa bella iniziativa che si svolge a Napoli per il marchio D&G, e noi diamo loro il benvenuto come comunità LGBT” Cremona invita di due stilisti, che in questi giorni sono a Napoli per celebrare il trentennale della loro maison, “a incontrarci e sostenere economicamente il Festival e una LGBTQ video factory delle produzioni innovative e delle culture delle differenze. Mettiamola a disposizione degli autori alle prime esperienze e che sono alla ricerca di produzioni”.

Il presidente di i Ken invita anche Dolce e Gabbana e Domenico a tornare a Napoli “il prossimo dicembre conoscere Omovies 2017 per rivedere insieme a Sofia Loren, “Una giornata particolare“.(ANSA). Y7W-CER/BOM

Leggi tutta la lettera qui

 

cropped-manifesto-web-fb-2.png

Weekend un film noioso e inquietante. Mi tornavano a mente Foffo e Prato. Noi siamo anche altro.

Film visto da Carlo Cremona

Weekend film di Andrew Haigh

scheda film su Cinemagay.it

Scusate ma davvero non mi è piaciuto affatto.

Sarebbe stato un ottimo cortometraggio ed a tratti mi ha angosciato perchè troppi richiami ex ante alla cronaca nera di queste settimane non capisco la scelta del lungometraggio.

La cosa che mi ha inquietato ancora di più è stata la narrazione di una relazione di coppia gay molto simile ad un clichè di vite sull’orlo della psichiatria.

Narrazione a volte superflua di un individualismo talmente esasperato ed una sessualità talmente monotona che ha il sapore e l’odore di muffa.

weekend foto da http://www.sentieriselvaggi.it/wp-content/uploads/2016/03/weekend.jpg

Le relazioni gay che frequento non somigliano molto a quella narrazione, ma noto che in giro v’è un cinismo tra le persone gay che sta portando a queste dinamiche. Molti, tra alcol, droga ed egoismo diffuso, desiderano somigliare a questa per moda e tendenza, dove si combinano noia  ed insicurezze.

Ad un punto del film sembrava stesse narrando la fase “sana” della serata tipo a casa Foffo con Prato, dove la narrazione allucinata da droghe ed alcol, aveva sostituito quella la passionaria ed amorevole di due giovani uomini capaci ancora di innamorarsi con uno sguardo, una carezza e baciarsi su di un prato di un parco di città ed in cui poter rispondere con intelligenza all’insulto omofobo e non con espressioni maschiste, sessiste e violente.